PREPARARE I BAMBINI AL TAMPONE COVID-19 a cura della dott.ssa Laura Scarozza


L’esperienza del tampone può essere vissuta dai
bambini con difficoltà. Quando si tratta della loro
prima esperienza è fondamentale prepararli e
rassicurarli rispetto a ciò che accadrà e al perché tutto
ciò sta avvenendo. Una buona preparazione e
rassicurazione del bambino lo aiuterà a vivere questa
nuova esperienza con minore difficoltà e questo
agevolerà eventuali esperienze future del tampone.
Se non è stato già fatto, vi invito a spiegare che cos’è
il virus. Rispetto a questo suggerisco una semplice
lettura e un disegno da me realizzato che potete trovare
sul sito http://www.calicantopsicologiaesalute.com
Come fare? Innanzitutto bisogna
anticipare al bambino che questa
esperienza arriverà, e non sarà solo, bensì
un genitore sarà con lui. Se ancora non si
sa il giorno e il luogo, possiamo dire al
bambino che si verrà chiamati dal dottore
il quale dirà il giorno e il luogo: in una
stanza dell’ospedale, dell’ambulatorio, in
macchina…
Spiegare che “i dottori hanno il compito
di aiutarci a capire se siamo stati vicini a
qualcuno con il virus. Quindi il dottore, un
po’ come un detective, dovrà indagare
grazie all’aiuto di un tampone che poi
verrà esaminato con una speciale lente, e
servirà vedere se il virus c’è o non c’è. Sai
cosa è un tampone? È tipo un cotton-fioc,
quello per le orecchie, però è un po più
grande. Ma per fare tutto questo, il dottore
ha bisogno del nostro aiuto nel far andare
il tampone dentro il naso e la bocca per
scovare la tana del virus. Potrai sentire
solletico, fastidio o addirittura un po’
male, ma sarà importante farlo così da
poter essere sicuri che stai bene. Prima e
dopo di noi ci saranno altre persone e/o
altri bambini. Forse sentiremo qualcuno
piangere perché ha sentito dolore, e forse
sentiremo qualcu’altro ridere perché ha
sentito il solletico. Comunque io sarò con
te”.
Ma che fine fa il tampone? I bambini
sono curiosi e in molti se lo chiedono.
Spiegate semplicemente che, dopo essere
stato osservato attentamente, verrà buttato
nel secchio dei rifiuti speciali dal quale
non potrà più uscire.
Noi genitori siamo chiamati ad essere
sereni così da trasmettere ai nostri figli
quanta più serenità possibile. Sarà
importante anche preparare in anticipo un

premio (che può essere un piccolo regalo, un leccalecca
o luna caramella) da dare al bambino
immediatamente dopo aver fatto il tampone, cosicché il
bambino possa associare all’esperienza una emozione
bella, data dal premio, e questo renderà più facile
ripetere l’esperienza del tampone se dovesse servire,
con l’augurio che non ve ne sia bisogno!
Quanto sopra non vuole rappresentare il modo giusto
per preparare un bambino, sono semplicemente le
parole che ho usato per spiegarlo a mia figlia con
l’aiuto del disegno che ho fatto per lei e che voglio
condividere con voi tutti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...